Carlo Pisacane e la spedizione di Sapri

Carlo Pisacane e la spedizione di Sapri

Nella ricorrenza del centocinquantesimo anniversario della spedizione di Sapri e della morte di Carlo Pisacane, viene riproposto il poema epico-lirico del "poeta e soldato della rivoluzione", Eliodoro Lombardi , pubblicato a Firenze nel 1867. Il poema, composto da sei canti e cinque intermezzi lirici, che sono la parte più originale e popolare dell'opera, è - come scrisse Francesco Dall'Ongaro - una "corsa vagabonda, alla quale non manca l'ordine e l'armonia", dove il doloroso viaggio di Carlo Pisacane, iniziato nelle colline genovesi con un colloquio d'amore termina tra le montagne salernitane con la strage civile. Il poema - che nell'Ottocento ebbe quattro edizioni e fu accolto con interesse ed entusiasmo dal pubblico e dalla critica - canta e celebra con passione e partecipazione l'impresa di Carlo Pisacane e dei trecento giovani che lo seguirono. Oltre al poema di Eliodoro Lombardi, il volume propone un'ampia antologia di poesie dedicate a Carlo Pisacane e agli altri protagonisti dell'impresa di Sapri. Oltre alla famosa poesia di Luigi Mercantini La Spigolatrice di Sapri, i lettori troveranno i versi delle introvabili e sconosciute poesie di Giuseppe Ricciardi, Candido Augusto Vecchj, Giacinto Albini, Francesco Curzio, Harriet Eleanor Hamilton King, Florindo Battista, Alberto Quarta, Giosuè Carducci, Mario Rapisardi, Attanasio Dramis, Giovanni Pascoli, Pasquale Lombardi e Giuseppe Liuccio dedicate all'impresa di Carlo Pisacane.