La Banca Nazionale del Regno d'Italia a Firenze

La Banca Nazionale del Regno d'Italia a Firenze

La Banca d’Italia a Firenze con le tante vicende storiche che caratterizzarono un’epoca, la bellissima e prestigiosa sede in via dell’Oriuolo, artisti e architetti che contribuirono ad imprimerle particolare bellezza. Lo storico istituto da Piazza Indipendenza si trasferì dove ancora si trova nei primi mesi del 1871ed infatti il 28 febbraio di quell’anno si tenne a Firenze la prima Assemblea degli azionisti della Società Anonima Bancaria Sarda. Il palazzo fu progettato dall’architetto napoletano Antonio Cipolla (1823-1874) e costruito, tra il 1865 e il 1869 dalla Banca Nazionale del Regno, per trasferirvi la Direzione Generale da Torino a Firenze Capitale. Il progetto di impianto rinascimentale intendeva comunicare la solidità, la severità e la sobrietà dell’Istituzione bancaria. Il ritratto che l’Autore fa di questo istituto bancario, ripercorrendo tutto il periodo del Regno d’Italia con un racconto storico documentato e particolareggiato è un contributo importante per la Banca d’Italia e per Firenze.