Scritti e testimonianze (1916-1975). Dal Futurismo a «Solaria» al ritorno in provincia

Scritti e testimonianze (1916-1975). Dal Futurismo a «Solaria» al ritorno in provincia

Piero Gigli, alias Jamar 14 (1897-1987), sodale di Marinetti, frequentatore a Milano, Firenze e Bologna di salotti e caffè letterari decisivi per le sorti della nostra letteratura, ha attraversato con la sua poliedrica attività tutto il Novecento. Anche dopo il rientro al paese natio, continuò a mantenere molti dei contatti di un tempo, senza mai abbandonare l'interesse per la scrittura. Se un importante convegno a lui dedicato (Finale Emilia, dicembre 1998) ha già modificato il bilancio critico sullo scrittore e sull'artista e fatto conoscere diversi inediti, il suo ricco archivio, oggi gestito dal nipote, conserva altro materiale di grande rilievo: lettere dei corrispondenti, progetti rimasti incompiuti e pagine di memorie.

Il presente volume (che attinge tanto a questo importante collettore quanto agli archivi dei corrispondenti di Gigli) consente di approfondire la conoscenza dell'attività di questo notevole rappresentante della nostra storia letteraria e artistica.